Bozza automatica 39Si chiama “Greeneye” lo studio che si sta conducendo nel reparto di Chirurgia Epato-gastro-pancreatica e Trapianto di Fegato della Fondazione IRCCS Istituto Nazionale dei Tumori, perché è proprio il colore verde del tracciante indocianina che diventa l’occhio in più, per aiutare a visualizzare la diffusione del tumore nei pazienti affetti da neoplasia dello stomaco, e consentire ai chirurghi di effettuare un intervento ancor più preciso e completo. 

 

Iniettando il tracciante verde di indocianina al paziente che deve essere sottoposto ad intervento chirurgico per rimuovere un tumore si sfrutta la realtà aumentata basata sulla fluorescenza. Proviamo a spiegare di cosa si tratta in parole semplici.

Bozza automatica 35Il verde di indocianina (ICG) è un tracciante la cui fluorescenza è rilevabile nello spettro dell’infrarosso. Dopo iniezione di ICG in vasi o tessuti, la sua distribuzione può essere valutata attraverso speciali videocamere in grado di catturare  la fluorescenza che esso emette.

Rispetto all’occhio nudo, come potete capire dalle immagini, questa tecnica relativamente giovane perBozza automatica 36mette di visualizzare meglio la diffusione del tumore, identificarne più facilmente la sede e valutare con maggiore sicurezza la perfusione sanguigna degli organi oggetto dell’intervento chirurgico, tutte condizioni che possono migliorare la qualità di vita postoperatoria dei pazienti in quanto contribuiscono a limitare le possibili complicanze post-intervento tramite la riduzione dell’invasività della procedura chirurgica.

Bozza automatica 37Lo studio, proposto e capitanato dai ricercatori della Struttura Complessa di Chirurgia Epato-gastro-pancreatica, coinvolgerà altre quattro Unità Operative dello stesso Istituto dei Tumori; per realizzarlo in tempi brevi con i nostri pazienti i medici si sono rivolti a noi, chiedendoci di poter stanziare 10.516 € per finanziarlo.

PROMETEO ha accettato subito l’impegno a sovvenzionare lo studio, proponendosi di raccogliere la somma da destinare allo stesso anche attraverso il 5 x Mille. 

Nel video che segue, il Dott. Carlo Sposito ci spiega in sintesi lo studio e come si applica questo metodo all’avanguardia. Raccogliere il suo ed il nostro appello significa per tutti voi aiutare la ricerca clinica applicata portata avanti nel reparto.

>> Guarda il video

Chirurgia oncologica: Greeneye, la realtà aumentata e la fluorescenza del verde di indocianina

Condividi questo articolo sui social
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •